Focus, Velocità, Apprendimento

Il metodo Lean è il framework che ti aiuta a sviluppare una startup con un approccio scientifico, non dogmatico, ma non caotico. Ma non basta.

Ash Maurya in Running Lean parla di una impostazione mentale che serve per aiutare l’imprenditore. Questa impostazione è data dal “focus”, dalla “velocità”, dall’apprendimento.

L’obiettivo di una startup è trovare “un piano che funziona” prima di finire i soldi. E’ fondamentale dunque la velocità. L’imprenditore deve avere chiaro quanti cicli di esperimenti può realizzare e deve aumenta la velocità di esecuzione per poter aumentare le probabilità di “imbroccare” l’esperimento giusto che permette di validare e/o pivotare con successo l’idea di business.

L’apprendimento altresi è fondamentale, in quanto gli esperimenti devono generare quella che Eric Ries definisce come la “contabilità dell’innovazione”, ovvero una procedura costante di analisi dedicata a capire se l’insieme di esperimenti e di attività out of the building – per dirla con Steve Blank – sta generando risultati positivi

Infine, ma non per ultimo serve il focus.: caratteristica peculiare dell’imprenditore. E’ facile pensare che l’approccio lean faccia dipendere tutto dalle bizze di clienti e potenziali clienti. Che l’imprenditori sia una banderuola che viene spostata dal vento del mercato. Nulla di più falso. Non c’è metodologia lean senza focus. Il focus è l’arte di procedere verso l’obiettivo e aggiustare continuamente la rotta fino a trovare la meta, a volta se necessariamente cambiando quest’ultima

Iscriviti al Lean Startup Weekend e scopri come applicare la metodologia Lean affiancato da altri imprenditori e specialisti di questo metodo

Pierluigi Casolari, CEO YoAgents, Direzione Lean Startup Weekend

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *