Intervista ad Alessandro Ghezzi di Camicia On Demand – Il progetto vincitore dell’ultima edizione del Lean Startup Machine

camicia ondemand

Nei giorni scorsi abbiamo parlato con Alessandro Ghezzi di Camicia on Demand, per farci raccontare la sua esperienza al Lean Startup Machine e per capire come il metodo Lean possa averlo aiutato nel realizzare la sua idea.

Camicia On Demand (www.camiciaondemand.it) è il progetto vincitore dell’ultima edizione del Lean Startup Machine svolta a Milano, nato da un’idea di Alessandro Ghezzi.

Abbiamo quindi fatto qualche domanda ad Alessandro per ascoltare direttamente da lui le sue impressioni:

Come è stata la tua esperienza al “Lean Startup Machine”? Ti sei presentato in team o da solo?

L’esperienza è stata sicuramente positiva e molto interessante. Mi ha dato consapevolezza. Ho partecipato all’evento da solo ma, dopo che l’idea è stata votata, per realizzarla siamo stati divisi in team.

Come è nata l’idea di camicia on demand?

Nella prima fase dell’evento ci è stato chiesto di pensare a un problema reale, che riscontrassimo nella vita di tutti i giorni, e siccome uno dei problemi che riscontravo principalmente era quello di poter indossare ogni giorno una camicia pulita, ho pensato di proporlo.

Alla fine della prima fase sono state selezionate 8/9 idee e la mia era tra quelle.

Come è proseguita la giornata?

Dopo che la mia idea è stata selezionata ci hanno suddiviso in team, e abbiamo svolto differenti attività per validare l’idea, come ad esempio: abbiamo effettuato delle interviste per capire cosa preferivano le persone e cosa necessitavano maggiormente.

I Mentor ci hanno supportato in ogni attività.

In cosa vi è stata utile la metodologia lean?

Sicuramente il metodo Lean ci è servito per capire come impostare i lavori: ho capito che innanzitutto bisogna partire leggeri e provare, non bisogna investire troppo nelle varie idee perché nel corso del tempo possono mutare.

Questo modo di agire, con approccio fattivo alle cose e l’idea di cambiare velocemente se la strada non è quella giusta, mi è stato utile anche nel momento in cui ho avviato il progetto e mi è utile tuttora (ad esempio, se mi accorgo che una lavanderia non è di buona qualità o non soddisfa le esigenze dei miei clienti provvedo a sostituirla immediatamente).

All’inizio ero da solo e mi occupavo di tutto in prima persona: portavo in lavanderia le camicie, ho trovato tra i miei amici i miei primi clienti, consegnavo le camicie etc.. Insomma ho fatto un mvp per capire se il mercato c’era!

Del team che si è creato durante l’evento alla fine quindi hai continuato solo tu?

Sì, esatto, ho conosciuto altre persone col tempo con le quali, tra l’altro, ho costituito a febbraio del 2019 la società.

Ora in totale siamo in tre soci: io che sono CEO e mi occupo della parte più operativa e di gestire i rapporti con le lavanderie, un’altra persona che si occupa della parte tecnica e uno che si occupa della parte commerciale.

Parlaci un po’ di camicia on demand, a chi è rivolto?

Camicia on demand è la piattaforma online che permette agli utenti di avere camicie pulite tutti i giorni; il pacchetto maggiormente richiesto è quello “smart” che permette di avere a propria disposizione 11 camicie, bianche e azzurre, di tessuto standard, per tutto il mese. Incluso chiaramente nel pacchetto vi è il servizio di lavanderia, lavaggio e stiratura; per cui ogni settimana a rotazione gli utenti indossano 5 camicie e 6 vengono lavate e stirate per loro e poi riconsegnate.

Il nostro target di riferimento sono principalmente i manager aziendali che lavorano in ufficio e indossano necessariamente tutti i giorni una camicia, o bianca o azzurra

Spesso sono anche le mogli di questi manager che, per risolvere anche per loro stesse il problema del lavaggio/stiratura delle camicie, si rivolgono a noi per fare un regalo al marito.

Chi si occupa del servizio di consegna?

Il nostro è un modello flessibile, per questo motivo selezioniamo lavanderie che si occupano internamente anche del servizio di consegna.

Il servizio è disponibile solo a Milano e provincia?

No, siamo attivi anche nella provincia di Brescia e Como; in base alle richieste degli utenti cerchiamo le lavanderie per poter avviare il servizio.

Avete progetti per il futuro?

Per il futuro stiamo provando ad approcciare le aziende in termini di benefit e welfare aziendale, per i dipendenti, specialmente del settore bancario e consulenziale.

A progetto per quest’anno c’è anche il desiderio di dedicarmi esclusivamente a Camicia On Demand, poiché attualmente lavoro anche in un’altra azienda.

Grazie mille Alessandro per averci dedicato il tuo tempo, siamo felici che l’esperienza al Lean Startup Machine sia stata così positiva tanto da crearti dei solidi progetti per il futuro, e ti auguriamo un anno pieno di successi!  

Clara Bocciarelli


Partecipa con la tua idea al Lean Startup Weekend Experience e acquisisci anche tu consapevolezza su ciò che potresti costruire!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *